L'anno della cultura Italia-Russia

PLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_CONTENT_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT

Anno della Cultura Italia Russia 2011

Il 2011 è l'anno dello scambio interculturale tra Italia e Russia: un buon motivo per scoprire l'anima russa. Mostre, concerti, rappresentazioni teatrali, rassegne cinematografiche e altri appuntamenti, per un totale di oltre 550 eventi in Italia e Russia, offriranno per tutto il 2011 la possibilità di approfondire i legami e intensificare gli scambi culturali tra i due paesi. L'apertura ufficiale dell'Anno della cultura e della lingua russa in Italia e della cultura e della lingua italiana in Russia è avvenuta il 17 febbraio, alla presenza del (allora) Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Sandro Bondi, e dal suo omologo russo, Aleksandr Avdeev.

Può essere anche l'occasione per fare una capatina durante le vacanze estive allo splendido Hermitage Museum di San Pietroburgo, una delle istituzioni culturali più prestigiose a livello mondiale, presso il quale potete ammirare dal vivo reperti quali gli straordinari oggetti in oro dei Kurgan, foderi di spade, collari, puntali già in Italia durante la mostra Dal Mille al Mille, archeologia russa. Altri magnifici pezzi, questa volta provenienti dall'Italia, si possono ammirare nel medesimo Museo, le schede tecniche dei quali si possono trovare in pubblicazioni come Marmora pompeiana nel Museo archeologico nazionale di Napoli. Un Museo Illuminato, esempio di eccellenza anche nel rispetto dell'ambiente, visto che nel 2010 è stata completata la sostituzione delle classiche lampadine con quelle ad alta efficienza energetica, abbattendo di oltre il 50% il consumo di energia elettrica

 

esterno dell'Heritage Museum in San Pietroburgo

Presso il Museo operano inoltre 13 laboratori specializzati nel restauro, due dei quali hanno presentato la loro attività durante la recente XVIII edizione del Salone del Restauro di Ferrara. Ma a San Pietroburgo non si lavora soltanto per il 2011: il 2014 sarà infatti l'anno del 250° dalla Fondazione, per questo pochi mesi or sono è stato istituito un gruppo operativo che dovrà «coinvolgere e coordinare gli Enti e le Istituzioni russe e italiane invitate a partecipare alle celebrazioni del 2011 e del 2014».

Approfondimenti:


BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
Joomla SEF URLs by Artio